Sei la mia verità

 

cover
Ambientato nel mondo del design, il romanzo di Miriam Tocci, edizioni Amazon Publishing, è un romance a tutto tondo con personaggi ben delineati e una trama ben costruita. Non mancano i colpi di scena.










 

Sei la mia verità di Miriam Tocci, AmazonPublishing, è un romance a tutto tondo. E chi ama il genere, sicuramente capisce cosa intendo. La trama è ben costruita, i personaggi sono ben disegnati, le descrizioni molto accurate. Tutto ciò rende il romanzo avvincente. Iniziate a leggere e continuate, perché siete curiosi di sapere cosa accadrà a Mia Galanti, Filippo Notari e Jerome Chevallier. E ho citato solo i personaggi principali, poi ci sono le comparse tutte degne di nota e in grado di ritagliarsi uno spaziocover all’interno della storia.
C’è anche Eminem, una poiana Harris che vi farà provare l’ebrezza del volo, visto con gli occhi e le sensazioni di un rapace.

L’ambientazione è quella del mondo del design, i protagonisti sono architetti che, per motivi diversi, hanno smesso di vivere e dedicano tutto il loro tempo al lavoro. Però la vita ti sorprende sempre, magari questa volta c’è stato anche un piccolo aiutino ma poi curiosità, affinità, sensibilità faranno il resto.
E dunque i nostri architetti si trovano impelagati in una vicenda che sfugge dai loro programmi. Complice una baita in mezzo ai boschi delle Alpi Francesi

Non voglio raccontare altro ma desidero stuzzicare ancora un po’ la vostra curiosità. Per questo vi dirò che Mia non ama le bugie, mentre Filippo e Jerome vi sono immersi completamente. Eppure Mia e Jerome sono molto più simili di quanto riescono a vedere e ammettere.
Infine, il romanzo è scritto in buon italiano e vi assicuro che non è scontato, nemmeno quando si tratta di case editrici blasonate.
Non mi rimane altro che augurarvi buona lettura.
M.Z.





Chi è Miriam Tocci
Poliedrica autrice di romance e fantasy. Con Rizzoli ha pubblicato nella collana You Feel tre storie d’amore ambientate nel mondo del rugby (Un cuore ovale, 2014; La meta del cuore, 2015; Terzo tempo per due, 2016). Ha scritto anche la sceneggiatura di Alice Underground, opera teatrale musicale ispirata ai romanzi di Lewis Carroll.
È una lettrice appassionata di thriller, gialli e fantasy, ha un debole per i rapaci e la falconeria, per la cucina e soprattutto per la sua famiglia. È convinta che “parole e musica, elementi indispensabili nell’armonia della vita, siano un ponte verso luoghi senza spazio e tempo dove ognuno è in grado di ritrovare se stesso”.

 

 

 

Share
Lunedi, 16 Luglio 2018 10:41:20

 

Anatomia-slogan265

vai

 

editoria-digitale
vai →

 

 

aEa

vai

free-ebook

vai 

 

 

I blog di LO

Esegui Login o registrati




 


siamo qui grazie a :
AGISLAB-MI 
 


MarinaMayer sett2012

Il Blog di Marina Mayer
vai → 

La Profezia della Stella  

 

 


Pensieri che condividiamo
Wilde-pensieri 
 Non esistono libri morali o immorali. 
I libri sono scritti bene o scritti male. 
Questo è tutto.
Altri...    —leggi 

 


Save the Children
save-the-children 
 Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 

 




In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite Per saperne di più